Pagina dedicata alle attività dei Devoti Portatori di Santa Tecla V.

Slide 03  Vescovo Devoti

L'associazione dei "Devoti Portatori di S. Tecla V. nasce ufficiosamente il 10 gennaio 1992 in occasione dei primi festeggiamenti in onore di Santa Tecla Vergine.

Il primo segno distintivo consistente in una sciarpa e guanti bianchi viene successivamente cambiato, in occasione dell'insediamento del nostro parroco Sac. Paolo Pandolfo, in uno "scapolare" di colore celeste. Nell'anno 2005 i Portatori decidono unitamente al parroco di cambiare il colore dello scapolare in "bianco panna" aggiungendo, sul lato sinistro all'altezza del petto, uno stemma con sfondo rosso riportante la croce bizantina di colore oro con ramoscello d'ulivo, segni che il simulacro di S. Tecla porta sulla mano destra.

Scopo principale dell'associazione è la divulgazione del culto alla santa e la crescita spirituale dei suoi componenti.

Statuto Devoti  Contatto Devoti  Storia Devoti  SitoDevoti

 

Cena di fine festeggiamenti S. Tecla 2014

Un momento conviviale in cui la comunità dei portatori esprime la gioia di stare insieme.

cena portatori

L'organizzazione di una cena presuppone un mondo di significati come premessa della cena stessa. 
Presuppone una cultura a cui facciamo riferimento, sia nella fase organizzativa, di preparazione dei piatti che nelle modalità di partecipazione alla cena. 
Una cultura della convivialità che è ancorata al tempo in cui viviamo e alle dimensioni simboliche ed emozionali che condividiamo. 

stop view
/
      ozio gallery by joomla.it

      Via Crucis Devoti Portatori

      La via Crucis

      Associazione “Devoti Portatori di Santa Tecla V.”

      Via Crucis Devoti

       

      S. Fratello

      A S. Fratello (ME) - I Devoti Portatori raccontano.

      SantaTecla 01È giorno 11 settembre 2005, quando un gruppo di Devoti Portatori di Santa Tecla V., si reca nella città di S. Fratello (ME) per un primo contatto con la Chiesa Madre locale che custodisce le reliquie di Santa Tecla V. e dei Santi Martiri di Lentini: S.Alfio, S. Cirino e S. Filadelfo.
      Costeggiando la dorsale ovest dell'Etna ed attraversando la cittadina di Cesarò, dopo circa 40 Km di bosco, ricco di faggi, querce e mirti, si arriva a S. Fratello, isola linguistica dove si parla il gallo-italico, nella provincia di Messina. Cittadina arroccata sul monte, quasi a strapiombo sul mar tirreno, gode di panorami mozzafiato.

      Leggi tutto: S. Fratello

      Botton Attivita red Botton Francesco OFF Botton vatican.va Diocesi SR Botton Album Foto

       

       

      Visualizza-tutto-il-calendario

      Panoramica-Interno

      I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. View e-Privacy Directive Documents